Identifican a los ladrones…

Colico Accusati i due brianzoli che sabato avevano rubato prima un’auto e poi una moto Sala del Regno, identificati gli autori del raid

art558_oweljkbrybccosbmw.jpg

Alcuni danni provocati alla sala del regno di Colico

ColicoIl cerchio sembra chiudersi intorno ai due brianzoli che il sabato prima di Pasqua erano stati arrestati dai carabinieri al termine di una notte brava tra la Brianza e l’Altolago. Sarebbero stati loro, infatti, gli autori dei danneggiamenti ai danni della Sala del Regno. Come si ricorderà, i due – Cristian Fiore e Sergio Torregrossa – erano stati bloccati dopo che avevano rubato una moto. I due, però, in precedenza avevano rubato anche un’auto a Lissone e con quel mezzo erano arrivati sino all’Altolago. Ma l’allarme era stato immediato: la segnalazione del mezzo rubato era arrivato a tutte le stazioni dei carabinieri. Proprio per questo motivo, quindi, i due avevano preferito abbandonare l’auto e provare a scappare con la moto. I due brianzoli, rispettivamente di 32 e 27 anni, erano comparsi martedì 10 aprile davanti al giudice Mirko Lombardi per la convalida dell’arresto, ma gli atti erano stati poi trasferiti al tribunale di Monza per competenza territoriale. Il conto dei due brianzoli con la giustizia “lecchese”, quindi, sembrava ormai chiuso. Ma ieri mattina è arrivata la conferma che i carabinieri, al termine dei loro accertamenti, accusano i due anche del raid notturno compiuto nei confronti del luogo di culto dei testimoni di Geova. Erano stati sfondati i vetri dell’edificio di via Nazionale: l’edificio era stato oggetto di diversi vandalismi ed era stata rubata anche l’attrezzatura audiovideo.

http://www.laprovinciadisondrio.it/online/online.asp?SiglaEdizione=SO&Sezione=LE_LAGO&Bassa=si&Pagina=21&IDNotizia=2415648

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *