Monza, il raduno dei Testimoni di Geova

Battezzati 88 nuovi Testimoni

orig_C_0_articolo_318162_listatakes_itemTake_0_immaginetake.jpg

Monza, il raduno dei Testimoni di Geova
Grande raduno dei Testimoni di Geova a Monza, dove sono stati battezzati 88 nuovi adepti. La cornice era festosa: 20mila i fedeli intervenuti che hanno gremito le tribune dello stadio loro riservate. Al termine del discorso biblico pronunciato da Silvano Alberti, ministro di culto viaggiante, i presenti hanno compiuto una confessioe collettiva di pentimento e pronunciato un forte e deciso “Sì” a servire Geova. Poi, il battesimo e l’abbraccio entusiasta dei correligionari.

La cerimonia del battesimo è stato il momento più coinvolgente dell’assemblea. La più giovane ad essere battezzata aveva 11 anni e il più anziano 74. Per i testimoni il greco bàptisma si riferisce al procedimento della totale immersione ed emersione dall’acqua. Ciò avviene dopo aver riposto fede in Dio, compiuto atti di pentimento e aver cambiato il corso morale della propria vita.

Non si tratta quindi di una decisione afrettata basata sui sentimenti. L’età non è un limite se la scelta è fatta consapevolmente. La scelta di questo grande raduno no è casuale ma dovuta al forte incremento in Lombardia, che ha il numero più alto di testimoni di Geova in una regione italiana, oltre 32mila distribuiti in 395 comunità, di cui 22 di lingua straniera. In Italia gli associati ai testimoni di Geova sono 400.000, di cui oltre 230mila evangelizzatori, distribuiti in 3.000 comunità sparse su tutto il territorio nazionale. Ogni anno nel nostro paese si convertono a questa religione circa 5.000 persone.

“Si diventa testimoni di Geova – ci spiegano Piero Ragno e Giuseppe di Biasi, ufficio stampa del congresso – per libera conversione. Si tratta di un percorso che inizia con la conoscenza generale della Bibbia e prosegue applicando le norme bibliche nella propria vita. Non si tratta di un rito purificatorio, ma di un atto pubblico che vuole sottolineare la scelta volontaria di una persona ch desidera abbracciare una nuova vita”. L’antico rito dle battesimo è l’atto più importante dela vota dei testimoni, perché richiesto da tutti quelli che diventano discepoli di Cristo (come si legge nel Vangelo di Matteo 28:19).

fuente-link

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *